Home Consigli I trucchi che devi conoscere per essiccare il timo.

I trucchi che devi conoscere per essiccare il timo.

243
0

Se vuoi godere di ogni tipo di opzioni per le tue bevande e i tuoi pasti, avere piante aromatiche in casa è un’ottima idea. Molte di queste possono essere molto utili per dare quel tocco di sapore unico ai tuoi cocktail e alle tue ricette gastronomiche. Tuttavia, per poterle sfruttare, devi prima imparare come trattarle. E oggi ti mostreremo come essiccare il timo passo dopo passo.

Per chi non lo sapesse, il timo è un piccolo che cresce naturalmente in zone calde, come alcune regioni della . Facile da coltivare in vaso o anche in giardino, le sue proprietà sono molto apprezzate nella cucina mediterranea e internazionale. Fornisce calcio e , due dei suoi principali nutrienti. Viene anche apprezzato per il suo potenziale antisettico e antinfiammatorio.

Tuttavia, il problema che molte persone hanno è che non conoscono la forma perfetta per essiccarlo.

I migliori modi per essiccare il timo

Il modo più consigliato è lasciarlo asciugare naturalmente. Ovviamente questo richiede tempo – due o tre giorni – e potresti averne bisogno urgentemente. Per questo motivo dovresti essiccare il timo man mano che usi quello già asciutto.

Leggi anche :  I trucchi più facili per cancellare la cronologia di Youtube

Se scegli questa soluzione, devi tagliare solo i rami che non hanno fiori e farlo a filo del tronco. Ogni volta che questi rami sono molto grandi, taglia sopra il nodo o la gemma in modo che l’arbusto si rigeneri e ti offra una maggiore quantità.

Una volta tagliati i rami, devi lavarli sotto il rubinetto per rimuovere i residui di terra e poi scuoterli leggermente. Prendi diverse rametti e uniscili in un mazzetto in modo che guadagnino un po’ di peso e il vento non li danneggi. Tuttavia, non stringerli troppo.

Successivamente, appendi il mazzetto con i gambi verso l’alto in un luogo asciutto e ben ventilato ma lontano dal sole diretto. Probabilmente saranno sufficienti tre giorni, ma per i migliori risultati dovresti lasciarlo lì per due o tre settimane.

Leggi anche :  Non fare brutte figure! Come ballare in discoteca

Essiccarlo nel forno, un’altra opzione

Se non puoi aspettare così a lungo, il forno è un metodo intermedio tra l’essiccazione naturale e il ; più sicuro di quest’ultimo. Questa tecnica consiste nel riscaldarlo a 150°, a una temperatura media, aggiungendo il timo dopo alcuni minuti e senza sovrapporlo. È consigliabile inserirlo in una teglia, nella zona centrale del forno. Lascia agire per 45-60 minuti. Controlla come la temperatura elevata sta influenzando i rametti. Se non sono ancora completamente asciutti, chiudi nuovamente il forno e controlla di nuovo.

Come conservarlo?

Perché questo sforzo non sia stato vano, devi conservare il timo essiccato in un contenitore di vetro ermetico. Conserva i rami secchi in un luogo senza luce solare e apri il contenitore solo quando lo utilizzi per i tuoi pasti.

4.4/5 - (7 votes)
Articolo precedenteTest di personalità: sei una persona più amorevole o fortunata?
Articolo successivoZara: questo abito della nuova collezione sta facendo un enorme successo!
Marco D. è un redattore per il sito di notizie LimeMagazine.eu. Nato a Roma, ha sempre avuto una passione per la scrittura e la lettura. Si è laureato presso l'Università di Roma con una laurea in Scienze Politiche e una in Lingue e Letterature Moderne. Ha iniziato la sua carriera come giornalista freelance per alcune testate locali. Dopo alcuni anni ha deciso di unirsi a LimeMagazine.eu per offrire notizie approfondite su argomenti di attualità. Marco è un giornalista esperto, con una grande passione per l'Italia e il mondo.