Home Lidl Un duro colpo per Lidl: per mancanza di accordi con i fornitori,...

Un duro colpo per Lidl: per mancanza di accordi con i fornitori, alcuni prodotti potrebbero scomparire dagli scaffali del negozio.

84
0
Un duro colpo per Lidl: per mancanza di accordi con i fornitori

sta vivendo un periodo di preoccupazione, poiché alcuni prodotti rischiano di svanire dai suoi scaffali a causa di un disaccordo con i fornitori. In un tono positivo e coinvolgente, come un giornalista italiano, potremmo scrivere:

Lidl si trova in un momento cruciale, poiché alcuni dei loro prodotti potrebbero non essere più presenti sugli scaffali a causa di una mancanza di accordo con i fornitori. Ma non temete, cari lettori, perché questa è un'opportunità per Lidl di reinventarsi e di trovare nuove soluzioni per soddisfare le vostre esigenze. Rimanete sintonizzati per ulteriori sviluppi!

Michel Biero e le tensioni nelle negoziazioni commerciali: le sfide che gli attendono

Michel Biero, direttore di Lidl, si trova sotto pressione, con le negoziazioni commerciali tra i rivenditori e gli industriali che stanno per concludersi. Tuttavia, a oggi, queste negoziazioni sono ben lontane dall'essere concluse. Ciò suscita la preoccupazione dei supermercati di fronte a potenziali aumenti di prezzo. Infatti, qualsiasi incremento sarà inevitabilmente riflesso sui consumatori. Martedì, Jacques Creyssel ha annunciato che le trattative per le PMI sono terminate.

Aggiunge inoltre che l'incremento dei prezzi sarà attorno al 10% a partire da marzo. Una posizione che trova conferma nelle parole di Michel Biero su BFMTV. Infatti, egli riferisce di aver affrontato aumenti di prezzi del 12-15% al 40% o più.

Leggi anche :  Questo indispensabile accessorio per il running da Lidl a meno di 15 euro - un affare imperdibile!

Trasparenza e negoziazioni: la posizione di Lidl sull'aumento dei prezzi

Per Michel Biero, tuttavia, quando un industriale gli chiede un aumento del 15-20%, non può fare a meno di domandarsi se non sia un espediente per ottenere un 10%. Aggiunge: In altri paesi, la relazione [tra distributori e marchi] è più serena, ma da noi c'è questo rapporto di sfiducia dovuto ad una mancanza di trasparenza.

Secondo lui, la mancanza di trasparenza è la ragione per cui, a poche ore dalla conclusione delle negoziazioni, alcuni prodotti potrebbero sparire dai suoi scaffali. Lidl desidera che gli industriali siano trasparenti per consentire negoziazioni commerciali senza intoppi. Le marche nazionali rappresentano infatti solo il 10% dei prodotti venduti da Lidl.

  • A causa della mancanza di trasparenza di alcuni industriali, alcuni fornitori di Lidl potrebbero scomparire dagli scaffali nelle prossime settimane.
  • Quando vieni chiesto un aumento del 15-20% senza giustificazione, non posso accettare, ha dichiarato Michel Biero su BFMTV.
Leggi anche :  Lidl svela questo dispositivo indispensabile per pulire perfettamente l'interno della tua casa: cambierà la tua routine quotidiana!

Verso il futuro: le aspettative e le previsioni di Michel Biero per il semestre complicato

Michel Biero ha rivelato che nuovi aumenti dovrebbero essere evidenti da marzo. Rifiutando di parlare di un mese di marzo rosso, preferisce parlare di un semestre complicato e di un aumento progressivo dei prezzi. Spera in una stabilizzazione e in un ritiro successivo.

Lidl intende nuovamente ridurre i suoi margini. Tuttavia, in risposta alle richieste del capo dello Stato di fare degli sforzi, Michel Biero consiglia ai fornitori di assumersi le loro responsabilità: Gli sforzi devono essere condivisi, dichiara.

In sintesi, le negoziazioni tra Michel Biero e gli industriali sono al momento tese, con aumenti di prezzo previsti del 10-20%. Lidl sta cercando di mantenere la trasparenza nelle sue operazioni, e per raggiungere questo obiettivo potrebbe dover rimuovere alcuni prodotti dai suoi scaffali. Infine, Biero prevede un semestre complicato per il suo marchio, con ulteriori aumenti dei prezzi previsti da marzo.

4.7/5 - (7 votes)
Articolo precedenteScopri se hai veramente perdonato chi ti ha ferito con questo entusiasmante test di personalità!
Articolo successivoPasseggiata nella natura: il segreto per incrementare la creatività al lavoro! Lo sapevi?
Antonio Moretti, originario di Napoli, è un appassionato di sport e di giornalismo investigativo. Ha iniziato la sua carriera come reporter sportivo, seguendo le gesta del Napoli e della Nazionale Italiana di Calcio. Tuttavia, con il passare degli anni, la sua curiosità lo ha portato a immergersi nel mondo del giornalismo investigativo, dove ha rivelato diversi scandali legati al mondo dello sport e non solo. Antonio è anche un grande amante della musica, in particolare del jazz, e nelle serate milanesi è spesso possibile trovarlo in qualche club ad ascoltare musica dal vivo.