Quest’estate dovrebbe esserci una lunga fila di club in fila per ingaggiare Neymar dal Paris Saint-Germain, ma nonostante sia uno dei calciatori più conosciuti al mondo – e con un incredibile record di gol che lo giustifica – l’attaccante brasiliano è diventato la superstar che nessuno sembra volere.

Le realtà finanziarie e le mutate filosofie calcistiche hanno fatto sì che l’ingaggio del 30enne fosse poco o per nulla sensato per tutti i club che potevano permetterselo.

In base ai termini del contratto triennale che Neymar ha firmato al Parc des Princes 12 mesi fa, il 1° luglio scatterà automaticamente un’estensione di 12 mesi del suo contratto, per cui sembrerebbe che si sia impegnato con i campioni di Francia fino ai 30 anni.

Ma è diventato un segreto aperto all’interno del gioco che Neymar – ancora il giocatore più costoso al mondo dopo il suo trasferimento dal Barcellona nel 2017 per 222 milioni di euro (264 milioni di dollari) – è disponibile per un prestito o un trasferimento permanente durante questa finestra di trasferimento, con fonti che hanno detto a ESPN che il PSG sarebbe felice di scaricare il suo stipendio di 700.000 euro a settimana (730.000 dollari) a causa dell’onere finanziario di pagare Kylian Mbappe – che ha firmato un nuovo contratto triennale il mese scorso dopo essere sembrato destinato a un trasferimento gratuito al Real Madrid – e Lionel Messi per essere al club.